Guida scarpe trail running

Quali sono le migliori scarpe da trail running e quali sono i brand più rinomati sul mercato? Nella guida alle migliori scarpe da trail running proviamo a dare una risposta.

Se hai deciso di lasciare la strada e intraprendere un’avventura in direzione delle colline, nel fuoristrada o fuori dai sentieri battuti, potresti aver bisogno di un buon paio di scarpe adatte ai piedi.

Nei negozi specializzati si trovano le calzature adatte per il trail running, ma è sempre bene sapere prima quali sono le caratteristiche che le calzature da fuoristrada dovrebbero avere a prescindere.

In cosa differiscono le calzature per off road

Le scarpe da off road sono diverse dalle normali calzature che usi su strada per tre ragioni principali:

  • Una maggiore protezione dei piedi: le calzature per il fuoristrada sono realizzate diversamente con proprietà adatte a proteggere i piedi dall’impatto con rami e pietre.
  • I materiali con cui sono realizzate sono diversi in quanto devono resistere meglio all’abrasione e all’usura.
  • E un migliore Grip a terra: le suole sono diverse e migliorano l’aderenza al suolo per aiutarti a correre anche su superfici difficili come terra, fango, ghiaia, radici e rocce.

Cosa valutare nella scelta delle scarpe da trail running?

In questo articolo analizziamo i quattro aspetti fondamentali che le migliori calzature da trail running dovrebbero avere.

  • Le scarpe vengono scelte per suola e tomaia in base al percorso che varia dai sentieri sterrati, ai percorsi accidentati e fuoristrada alle condizioni meteorologiche.
  • La vestibilità, uno degli aspetti più importanti: devono essere fasciate e aderenti ma non piccole e strette.
  • L’ammortizzazione: le opzioni vanno dalle minimaliste alla massima ammortizzazione.
  • Il drop, aspetto che influisce sulla biomeccanica di corsa.

Quali sono le calzature per chi corre fuoristrada

Nella classificazione generale delle scarpe da running, quelle per il fuori strada appartengono alla categoria A5 trail.

Quindi la scelta delle scarpe da trail running inizia nel momento in cui scegliamo il tipo di percorso su cui vogliamo correre.

Riassumendo, chi corre fuoristrada utilizza scarpe da trail di categoria A5 che si dividono a loro volta in quattro sottocategorie, queste sono:

  • Scarpe da trail basiche
  • Scarpe da trail running tecniche
  • Scarpe da trail running per il fuoristrada
  • Scarpe minimal

Scarpe da trail basiche

La scarpa basiche per il trail leggero, è realizzata per terreni lisci e uniformi come sentieri in ghiaia, stradine sterrate e collinari.

Queste, sembrano simili alle classiche calzature da running per asfalto, sia come peso che come tipologia, ma sono un po’ diverse.

Molti marchi rinomati, infatti, realizzano alcuni dei loro modelli da running anche nella versione trail.

Le caratteristiche di queste calzature sono:

  • Una protezione modesta su sassi e rocce.
  • Un peso di scarpa non eccessivo per una trail, che rende più facile correre e mantenere ritmo e velocità.
  • Suole meno aggressive ma che garantiscono una buona trazione su terreni sdrucciolevoli.

Dotate di una buona ammortizzazione dell’intersuola, consentono di correre comodamente per molti Km.

Scarpe da trail running tecniche

Le scarpe da trail running tecniche sono pensate per i percorsi più impegnativi adatte per i runner più esperti.

Le superfici possono variare dalle ripide salite e discese su percorsi sterrati o accidentati, rocciosi o fangosi.

Per caratteristiche queste scarpe devono avere:

  • Suole robuste e rinforzate in gomma con un buon grip.
  • Ammortizzazione nell’intersuola per il comfort.
  • Protezioni per le dita e per i piedi dagli urti accidentali.
  • Tomaie traspiranti e resistenti con strutture interne rigide per mantenere i piedi ben saldi nella scarpa sulle superfici instabili.

Scarpe da trail running fuoristrada

Se hai intenzione di correre fuori dai sentieri battuti all’avventura, le scarpe da trail running per il fuoristrada sono quelle ideali.

Per tipologia, queste scarpe offrono le stesse caratteristiche sopra elencate, ma con dettagli differenti a seconda dell’utilizzo.

Infatti, i materiali con cui sono realizzate sono diversi e ancora più resistenti.

L’intersuola è più rigida e meno morbida. Molto spesso è realizzata in poliuretano e non in E.V.A. (Etil, Vinil, Acetato) perché troppo morbida.

La struttura è più robusta e dotata di piastre rigide per fornire una maggiore rigidità torsionale e protezione su oggetti appuntiti.

Questo è essenziale quando si corre su terreni accidentati, sconnessi e non battuti.

La maggior parte delle calzature di questo tipo possono essere impermeabili e permettono di superare piccoli ruscelli, sentieri umidi e fangosi.

Grip e aderenza nelle scarpe da trail running

Nelle scarpe da trail running tecniche, gran parte della differenza sta nella suola o battistrada che fornisce il grip.

Dal design alla mescola della gomma, vengono prodotti diversi tipi di suole che forniscono un aderenza diversa per tipo di terreno e condizioni meteorologiche.

Abbiamo una suola non troppo dura e con una tassellatura spessa, distanziata e autopulente per i fondi morbidi e fangosi.

Oppure altre fatte da una mescola in gomma ancora più morbida e appiccicosa che garantisce un buon grip senza scivolare su rocce e tronchi umidi.

In altre scarpe, invece, la suola è più rigida ma flessibile per una maggiore durata in condizioni calde e asciutte come le gare estive o i deserti.

La gomma delle suole può essere realizzata e fornita da aziende esterne specializzate come Vibram, Continental, Michelin e altre.

Suole grip scarpe trail running

L’ammortizzazione nelle scarpe da trail running

L’ammortizzazione nel trail ha diverse scuole di pensiero con tre fazioni.

  • Le scarpe minimal, senza alcun tipo di ammortizzazione e solo la suola sotto al piede.
  • Le scarpe a massimo ammortizzamento con intersuola molto alta.
  • Le scarpe moderatamente ammortizzazione con intersuola di media altezza.

Vediamo insieme cosa e quali sono.

Le ammortizzate minimal

Le scarpe minimal sono fatte per avere la sensazione di correre a piedi nudi poiché mancano di un intersuola morbida.

Pertanto, essendo prive di ammortizzazione e con solo pochi millimetri di suola sotto il piede, c’è un maggiore contatto con il suolo.

Le Ammortizzate moderate

A mio avviso, le scarpe moderatamente ammortizzate sono le più versatili e le più utilizzate nei trail in quanto le più tecniche e prestazionali.

Forniscono una buona ammortizzazione avendo un intersuola di altezza media per farti correre sui diverse superfici, sentieri sconnessi, rocciosi e fangosi.

Le massima ammortizzazione

Queste scarpe hanno un intersuola molto alta e sono una buona opzione per i corridori che desiderano molta ammortizzazione nell’intersuola soprattutto per le lunghe distanze.

Chi le usa regolarmente sostiene che con le scarpe massima ammortizzazione si favorisce la protezione delle articolazioni riducendo l’affaticamento.

Altri affermano che un’ammortizzazione eccessiva durante la corsa è deallenante, poiché troppo molle e rimbalzante.

Drop e ammortizzazione scarpe trail

Qual’è il drop migliore nelle scarpe per il fuori strada?

Il drop nelle scarpe da trail come nelle scarpe da running è la differenza d’altezza dell’intersuola tra il tallone e l’avampiede.

Questo parametro nel trail può variare da un minimo di 0 millimetri a un massimo di 12.

  • Le scarpe minimali hanno un drop di 0 mm.
  • Le scarpe con intersuola alta hanno solitamente un drop da 0 a 5 mm.
  • Le scarpe con intersuola media hanno un drop che varia dai 6 ai 12mm.

Il Drop nelle scarpe da trail

Per molti il drop nelle calzature da trail è considerato un parametro irrilevante, a differenza chi pratica la corsa su strada.

In effetti nei trail questo è un argomento dibattuto e scivoloso, servirebbe un post per provare a fare chiarezza.

Personalmente il consiglio che mi sento di dare per non sbagliare è di scegliere calzature con drop tendenzialmente uguale a quello delle scarpe da running che si usano abitualmente.

In quanto alle scarpe minimal il consiglio è di andare con cautela.

Essendo delle calzature particolari con drop zero o minimo, c’è bisogno di un periodo di adattamento per abituarsi ed è probabile che creino fastidi durante i primi allenamenti.

Il mio consiglio è di avere più scarpe da alternare sempre negli allenamenti soprattutto quando si usano le minimal.

Calzata: qual è la taglia o misura giusta

La vestibilità e il comfort nel off-road è un aspetto a cui bisogna prestare molta attenzione, perché si può correre in situazioni difficili e per molti Km.

La scelta di una scarpa inadeguata o scomoda può creare diversi problemi. Tra i più comuni vi sono le borsiti, la fascite plantare e soprattutto una corsa non piacevole.

Anche saper prendere nella calzata la taglia/misura corretta è importante per la vestibilità. Non bisogna dare per scontato di conoscere la misura esatta del piede solo perché si comprano sempre diverse paia di scarpe.

Infatti anche nei vari modelli dello stesso brand il volume interno può variare.

Proprio per questo motivo, generalmente nelle calzature tecniche il salto di taglia è quasi sempre di 5 mm, serve a facilitare la scelta per una migliore vestibilità.

Il nostro consiglio nella scelta della giusta taglia in calzata è di utilizzare sempre la taglia USA o US (misura americana) e non la taglia europea in quanto più precisa.

Tutti questi sono parametri che devono essere valutati nella scelta della vestibilità di scarpa.

Marchi e modelli di scarpe per il fuoristrada

Chi pratica il trail running sa quanto sia importante optare per calzature adatte e che siano prodotte da aziende specializzate nel settore.

Quali sono quindi per caratteristiche, i marchi e i modelli di scarpe che sarà necessario acquistare per correre nel fuoristrada?

scarpe e marchi corsa fuoristrada

Alcuni di questi brand rinomati includono nelle loro collezioni di calzature da corsa su pista di atletica o asfalto anche modelli fatti appositamente per correre nel fuori strada o per partecipare a gare agonistiche come i trail.

Vediamo di seguito le migliori marche ed i loro modelli di maggior successo presenti sul mercato.

Sono rigorosamente in ordine alfabetico per non fare un torto a nessuno.

Marca e calzature categoria A5 da trail running

ADIDAS: Terrex
ALTRA RUNNING: Olympus, Lone peak, Superior
ASICS produce anche scarpe trail come: Gel Fjitrabuco, Gel FujiTrabuco Lyte, FujiTrabuco Pro, Gel Sonoma
BROOKS, nella sua collezione abbiamo: Caldera, Cascadia, Divide
DYNAFIT: Alpine pro, Ultra
HOKA ONEONE: Mafate speed, Evo mafate, Challenger ATR
LA SPORTIVA: Akasha, Akira, Helios, Kaptiva, Mutant, Ultr raptor
MIZUNO, tra i suoi modelli da trail abbiamo: Wave Daichi,Wave Ibuki, Wave Mujin
NEW BALANCE: Summit KOM
NIKE realizza anche scarpe trail come: Air Zoom Pegasus trail GTX e Gore Tex
ON: Cloudventure, Cloudventure peak
SALOMON: Sense Ride, Supercross, Trailster, Ultra/pro, Xa Pro 3D, Xa wild
SAUCONY: Excursion, Guide, Peregrine, Xodus
TOPO ATHLETIC: MTN Racer, Ultraventure

Conclusioni

Abbiamo riassunto nella guida quali caratteristiche dovrebbero avere le migliori scarpe da trail running e i migliori marchi che le realizzano.

Quindi per caratteristiche generali abbiamo la calzatura più adatta per quello che vogliamo fare ma è diversa da runner a runner.

Ricorda che ciascuno di noi è unico e diverso dagli altri e questo dipende dal nostro tipo di corsa e assetto.

Infatti il diverso peso, la forma del piede, la biomeccanica di corsa, il luogo dove si decide di correre e come, fanno la differenza.

Non è difficile basta iniziare e soprattutto godiamoci la nostra corsa off road.

Buona scelta e tanti Km a tutti.

NOTE:

Fonte di ispirazione Gazzetta dello sport “Quale scarpa da trail running scegliere? Ecco i principali modelli in commercio”