quando cambiare scarpe running

La domanda è sempre la stessa: “Quando cambiare le scarpe running?”

Ogni runner, amatoriale o agonista, si è chiesto almeno una volta nella vita quando è il momento giusto per indossare un buon paio di scarpe nuove.

La risposta non è semplice poichè molto dipende dal tipo di scarpa running, dalla superficie su cui corri e dal tuo peso corporeo. Infatti, in linea generale, si va da un minimo di 350 km ad 800 Km, a seconda dell’uso e del tipo di scarpa.

Chi gareggia a livello agonistico lo sa: per le scarpe non è sempre e solo questione di chilometri percorsi, ma anche da quanto tempo ne siamo in possesso.

Se hai bisogno di aiuto per decidere quali scarpe da corsa è meglio acquistare, consulta le nostre linee guida per trovare le migliori scarpe da corsa per te.

Ecco nel post una panoramica sulla durata delle scarpe running e alcuni suggerimenti che possono aiutarti a capire quando cambiarle e come massimizzare i tuoi Km.

Indice dei contenuti:

  1. Errori comuni di chi corre
  2. Quanto durano le scarpe running?
  3. Materiali e tecnologie della scarpa running
  4. Abitudini di corsa e struttura corporea?
  5. Cura delle scarpe da corsa
  6. Le tue senzazioni
  7. Dove trovo scelta e il miglior prezzo?

Errori comuni di chi corre

Molti amici corridori che conosco si fanno male a gambe e piedi correndo con scarpe da corsa molto usurate. Bè, questa è la situazione in cui la domanda quando cambiare le scarpe running non ha senso perché il “molto usurate” vuol dire che si è già andati oltre.

È facile perdersi nel chilometraggio fatto e dimenticare quando è arrivato il momento di cambiare le scarpe da corsa.

Difatti, molti runner che usano scarpe tecniche sia uomo che donna, non si rendono conto che hanno bisogno di cambiare le scarpe, e arrancano su suole logore e intersuole compromesse e non più elastiche.

Quindi, cosa succede in questi casi: il nostro corpo si adatta ai lenti cambiamenti che la scarpa subisce imponendo posture scorrette. Ma quando si acquista una nuova scarpa, il sistema si resetta, questa la troviamo fastidiosa e non buona tanto da definire che “la vecchia è meglio”.

quanti km scarpe running

La vecchia scarpa running non è la migliore

Il nostro corpo non deve adattarsi alla vecchia scarpa cercando di compensare ciò che la scarpa non fa più.

Questo è un errore comune a molti corridori dilettanti. Soprattutto quelli che hanno iniziato a correre da zero o corrono poco e tendono a cambiare le loro prime scarpe jogging meno tecniche quando ormai sono troppo consumate.

In realtà la calzatura per correre quando arriva il Kilometraggio e la devi cambiare sembra ancora nuova, ma se la guardi attentamente, non è così.

Pertanto, le tue calzature per correre sono l’attrezzatura più importante di cui hai bisogno per correre, quindi mantenerle in buona forma e sapere quando cambiarle è importante per prevenire e evitare infortuni.

Quanto durano le scarpe running?

La regola empirica, utile per sapere quando cambiare le scarpe running, è tenere conto dei chilometri totali percorsi che dovrebbero essere compresi tra 500 e 800.

I brand più riconosciuti nel settore, difatti, consigliano di stare in questa forbice, che sono i Km provati in cui le calzature garantiscono le loro caratteristiche.

Come fare per sapere quanto durano le tue scarpe tecniche da corsa? Ecco alcuni parametri standard da considerare.

Materiali e tecnologie della scarpa running

Le intersuole delle migliori scarpe running sono generalmente realizzate in due materiali base chiamati EVA e PU (acronimo di poliuretano è un tipo di gomma).

EVA sta per Etilene Acetato di Vinile. Attenzione, non si tratta di plastica ma di una schiuma. Quindi, ogni intersuola in EVA è costituita da migliaia di bolle, ecco perché schiuma, che ha lo stesso comportano delle cellule.

Ognuna di queste minuscole bolle di schiuma sono riempite di gas vari. Il risultato è un materiale definiamolo spugnoso compatto che è leggero e flessibile.

Cosa fa questo materiale? Ogni volta che atterrate la schiuma in gomma EVA si comprime e ritorna in posizione. Il gas si comprime e poi ritorna in posizione una volta che il piede si stacca dal suolo.

Nel corso del tempo, le bolle che rendono le intersuole EVA così rimbalzante perdono parte dell’aria interna per cui si comprime senza più tornare in posizione.

I migliori produttori di calzature running utilizzano tendenzialmente questa schiuma o delle varianti e danno indicazione su  quando cambiare le scarpe running.

Come capire quando buttare le scarpe da running?

Le scarpe running hanno intersuole adeguate che aiutano ad assorbire gli urti da impatto durante la fase di corsa.

Batti oggi batti domani l’intersuola diventa meno elastica, si degrada, si comprime e ammortizza meno.

Si potrebbero utilizzare gomme e schiume più rigide e resistentitipo quelle in PU, ma non assolverebbero le richieste di chi corre: garantire comfort e prevenire infortuni.

Quindi come riconoscere quando le tue scarpe da corsa sono finite? Quando senti che manca quella molla elastica e si sente secca in appoggio/spinta.

perché cambiare calzature per correre vecchie

Brand e materiali

Alcune aziende specializzate running producono scarpe con materiali high-tech nell’intersuola con il giusto compromesso tra resistenza e ammortizzazione, che si dice degradino molto lentamente, come Asics, Mizuno, Nike, New Balance, Brooks e Saucony.

Ogni azienda, nel suo catalogo, ha una vasta gamma di scarpe da corsa realizzate con materiali diversi, più o meno ammortizzanti o resilienti.

Per cui la soluzione al problema sta nel compromesso o nello spostarsi più o meno verso uno dei due parametri.

Infine, va aggiunto che il fatto che una scarpa abbia un’intersuola più resistente non significa necessariamente che sia la scarpa migliore per le tue abitudini di corsa, la superficie su cui corri di solito e il tuo piede.

Dai un’occhiata ai nostri suggerimenti su come trovare la migliore scarpa da corsa per approfondire l’argomento.

Abitudini di corsa e struttura corporea?

Perché e quando cambiare le scarpe running è sempre stata la domanda da un milione di dollari. Proviamo a fare chiarezza. Naturalmente il tutto dipende dalle tue abitudini, dalla tua struttura corporea e dalla combinazione di altri fattori.

Ad esempio, se corri in condizioni meteorologiche estreme (sopra i 25 gradi o sotto zero), le tue scarpe avranno un decadimento più veloce.

Il freddo può irrigidire la gomma in schiuma nell’intersuole della scarpa e il caldo può rendere i materiali troppo morbidi e gelatinosi. Alcune corse estreme all’anno non danneggeranno molto le tue scarpe, ma se corri per settimane o mesi a temperature alte (in estate) o troppo fredde, le tue scarpe si usureranno più velocemente.

Come se non bastasse, anche la superfice (regolare o sconnessa) su cui corri avrà un impatto sulla vita media delle tue scarpe

Se corri regolarmente tutti i giorni, le tue scarpe si consumeranno più velocemente di un trail runner che corre su terreni sterrati e più morbidi (anche se qui entrano in gioco altre considerazioni).

sostituire scarpe running usurate

Suggerimento

Tieni, a portata di mano, almeno due paia di scarpe da corsa a portata di mano e ruotale a giorni alterni. Può sembrare una spesa superflua, ma le tue gambe e i chilometri totali percorsi ne trarranno beneficio

Perché? Dai più tempo alla schiuma nelle tue, tra una corsa e l’altra, per ritrovare la sua struttura originale. In questo modo, si consumano più lentamente e andranno a beneficio delle articolazioni e del portafoglio.

Ma non solo hai anche un backup nel caso in cui una si consuma rapidamente.

Cura delle scarpe da corsa

Le tue scarpe da corsa non vanno assolutamente messe in lavatrice e nell’asciugatrice, questo contribuirà a far deteriorare le scarpe più velocemente.

Se le tue corse sono su sentieri sterrati con passaggi nel fango, pulisci le scarpe con solo acqua: meglio una scarpa con macchie che non vanno via che farla tornare nuova ma intaccata nella struttura.

Le tue senzazioni

Ascolta il corpo, sembra strano, ma sarà lui a dirti quando le scarpe da corsa sono arrivate a fine vita.

Inizierai a sentire più dolori, sentirai le gambe pesanti e imballate perchè le tue vecchie scarpe non hanno più niente da dare.

Ciò significa che l’intersuola si è appiattita e non ha ritorno elastico, per cui è tempo di nuove scarpe.

Quanto durano di solito e quando cambiare le scarpe running? Chi corre deve rispondere a queste due domande.

Anche perché tutto quello che serve per la corsa sta tutto lì, nella tua calzatura.

Dove trovo scelta e il miglior prezzo?

Per trovare una scarpa running adeguata è consigliabile andare in un negozio specializzato a te più vicino, dove troverai l’assortimento per poter scegliere al meglio, oppure on-line.

Nei nostri post troverai quali scarpe da running acquistare con tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Per i tuoi acquisti on-line, tra i tanti e-commerce, noi consigliamo Amazon per assortimento, le tante opzione di taglie, colori, garanzia e di reso/cambio gratuito, se non dovesse calzare come ti immagini.

Con i nostri link di affiliazione permetti a noi di continuare a informarti: guadagniamo commissioni senza costi aggiuntivi per te quando acquisti tramite i nostri link Amazon.

Grazie,
Buona corsa e tanti Km a tutti.

prezzo scarpe running uomo donna

Fonte di ispiarazione articolo su runlovers.it “Quando devi cambiare le scarpe da running”